Affrontare i danni ambientali: Inser e la tutela delle aziende

Affrontare i danni ambientali: Inser e la tutela delle aziende

Affrontare i danni ambientali: Inser e la tutela delle aziende

Affrontare i danni ambientali: Inser e la tutela delle aziende

Nel panorama attuale, la consapevolezza dell'impatto delle attività aziendali sull’ambiente è diventata cruciale non solo per garantirne la sostenibilità, ma anche per preservare la solidità finanziaria delle aziende stesse.

I danni ambientali derivano da molteplici fonti con conseguenze devastanti sia per l'ecosistema che per il bilancio aziendale. In questo contesto, Inser si pone come partner affidabile per le aziende, guidandole nella valutazione e nella gestione dei rischi, nonché nella scelta delle adeguate soluzioni assicurative.

 

Danni ambientali, dalla teoria alla realtà

Perdite di sostanze chimiche nell'ambiente, inquinamento delle risorse idriche e atmosferiche, dispersione di rifiuti pericolosi, emissioni di gas serra comportano danni ambientali ingenti che possono avere effetti a lungo termine, influenzando la salute umana, la biodiversità e la stabilità degli ecosistemi.

 

In queste drammatiche circostanze, le aziende che non prestano attenzione ai rischi si trovano di fronte a molteplici minacce. In primo luogo, le sanzioni normative possono comportare multe significative e, in alcuni casi, la chiusura dell'attività. In secondo luogo, i danni ambientali causati dall’azienda possono danneggiarne la reputazione, scoraggiare gli investitori e allontanare i consumatori.

 

Risk Management e gestione dei rischi

Inser si affianca alle aziende nella gestione dei probabili rischi ambientali in modo accurato e completo, avvalendosi dell’expertise di importanti compagnie partner quali HDI Global, CHUBB e AIG. Il processo di risk management prevede l’individuazione dei rischi potenziali, l’attività di riduzione degli stessi e, là ove questi non sono più riducibili o eliminabili, il trasferimento al mercato assicurativo con adeguate coperture.

 

Soluzioni assicurative

In questo contesto Inser svolge un ruolo come consulente affidabile offrendo, attraverso soluzioni assicurative su misura, una rete di sicurezza finanziaria per le aziende che devono sostenere ingenti costi per danni ambientali, ivi compresi i costi legali, di bonifica e di ripristino.

News


Polizze Parametriche, nuova frontiera dell'assicurazione

Polizze Parametriche, nuova frontiera dell'assicurazione

Polizze Parametriche, nuova frontiera dell'assicurazione

Polizze Parametriche, nuova frontiera dell'assicurazione

Le polizze parametriche rappresentano una forma di assicurazione innovativa che offre una copertura basata su parametri specifici, predefiniti e misurabili.

È una soluzione, offerta da Inser Spa, che si differenzia dalle polizze tradizionali poiché determina il pagamento in base al verificarsi di un evento naturale specifico, oppure al raggiungimento di una soglia prestabilita.

 

Esempi concreti di utilizzo
Le polizze parametriche coprono rischi specifici che possono essere misurati oggettivamente attraverso un parametro stabilito nel contratto. Ad esempio, un'assicurazione parametrica per un'azienda agricola potrebbe essere attivata in caso di siccità prolungata, misurata tramite la quantità di precipitazioni registrate in un determinato periodo di tempo. Altri esempi possono includere eventi naturali come terremoti di una certa intensità o inondazioni che superano un determinato livello idrometrico come, purtroppo, è avvenuto in questi giorni in Emilia-Romagna.

 

Affinché un evento sia considerato idoneo come trigger assicurabile deve essere fortuito, ovvero al di fuori del controllo dell'assicurato. Ciò significa che l'evento deve essere oggettivamente misurabile e verificabile, in modo da garantire la trasparenza nella determinazione del risarcimento.

 

Come funziona la polizza
Nel contratto di assicurazione viene stabilito un importo ipotetico di indennizzo che rappresenta la somma pagata in caso di attivazione del trigger, successivamente viene determinato il parametro specifico che attiva il meccanismo di indennizzo. Nel caso di una polizza parametrica per le precipitazioni, ad esempio, il superamento di una soglia di precipitazioni potrebbe far scattare il pagamento.

 

Vantaggi per gli assicurati
Le polizze parametriche offrono numerosi vantaggi per gli assicurati, tra questi un rapido e trasparente processo di liquidazione dei sinistri perché al verificarsi dell’evento, superata la soglia prestabilita, l’indennizzo viene immediatamente pagato senza bisogno di valutare le perdite effettive, attività che molto spesso dà origine a prolungati contenziosi.

 

Il ruolo di Inser
Inser Spa si distingue per il suo impegno a supportare i propri clienti in ogni aspetto dell'assicurazione. Siamo sempre pronti ad ascoltare e comprendere le esigenze delle aziende, offrendo consulenza esperta e soluzioni personalizzate. Le polizze parametriche rappresentano uno strumento importante per affrontare rischi specifici, garantendo una protezione tempestiva e trasparente. Siamo in grado di guidare i nostri clienti attraverso il processo di selezione e personalizzazione delle polizze parametriche, garantendo che ogni aspetto sia chiaro e comprensibile.

News


Il Cyber Risk Management: un Viaggio di partnership verso la sicurezza aziendale

Il Cyber Risk Management: un viaggio di partnership verso la sicurezza aziendale

Il Cyber ​​Risk Management: un viaggio di partnership verso la sicurezza aziendale

Il Cyber Risk Management: un Viaggio di partnership verso la sicurezza aziendale

Nell'era digitale, il rischio di subire un attacco cyber è una realtà ineludibile sia per le aziende che per le persone; ogni giorno siamo esposti a minacce che mettono in serio pericolo la nostra sicurezza e, soprattutto, il nostro benessere.

Le statistiche più recenti affermano che gli hacker possono violare i sistemi aziendali al 93%, a causa della loro estrema vulnerabilità; le piccole e medie imprese sono le realtà più colpite e fragili;  il blocco dell’attività risulta essere uno dei danni più considerevoli per un’ azienda che fa del proprio tempo una risorsa preziosa. Altri dati affermano che le PMI non sono in grado di difendersi da una minaccia hacker, né di riprendersi dai danni finanziari subiti, e, nonostante ciò, gran parte delle aziende non ha ancora acquistato una copertura assicurativa in grado di offrire adeguata tutela dal rischio cyber.

 

Il mercato assicurativo un tempo si limitava a suggerire ma oggi pretende l’attiva partecipazione dell’azienda alla gestione del rischio.

 

Così, in un mondo in evoluzione minacciato da rischi reali e nuovi, diventa essenziale intraprendere un percorso aziendale, prima di tutto di analisi e di studio delle proprie vulnerabilità, in un secondo momento di tutela e difesa attraverso il trasferimento assicurativo ponderato in grado di garantire benessere aziendale e sicurezza informatica.

 

Il grande viaggio verso la cybersecurity
Immagina questo percorso come fosse un viaggio coast to coast che parta da un luogo incerto e imprevedibile per giungere a un approdo finalmente sicuro, fatto di tranquillità e prosperità; un grande viaggio in cui l’azienda guarda avanti con lungimiranza per acquisire consapevolezza dei i rischi cui è soggetta.

 

Se ci pensi, in fondo è esattamente così: un automobilista si prepara per il lungo viaggio con in mano la mappa precisa e dettagliata che indichi la posizione attuale, la meta da raggiungere e la strada da percorrere. La mappa è lo strumento fondamentale per comprendere quanti chilometri devono essere fatti, se si dispone di risorse adeguate e, di conseguenza, se si deve variare il percorso.

 

Cose, persone, sicurezza: la giusta strada

Sulla base della nostra decennale esperienza, quanto affermato lo sottoscriviamo: contro il rischio cyber la soluzione assicurativa è solo l’ultima tappa del grande viaggio, estremamente importante, ma ciò che conta è il percorso che insieme intraprenderemo. Le tre tappe fondamentali del coast to coast si chiamano “cose”, “persone” e “sicurezza”.

 

La prima riguarda il miglioramento di hardware e software aziendali, perché la protezione delle risorse digitali è essenziale per contrastare le minacce esterne; la seconda, le persone, richiede un’attenzione particolare alla formazione del personale: essere consapevoli dei propri mezzi e delle risorse umane vuol dire avere un grande vantaggio sulle minacce cyber; diventa quindi fondamentale aggiornare i dipendenti sulle tecniche di phishing e sensibilizzarli sulla sicurezza informatica. Infine l’ultima tappa, la più importante, la sicurezza: implica il consapevole e necessario trasferimento del rischio residuale agli assicuratori. Come dicevamo, è l’ultima tappa del viaggio, quella che al termine del coast to coast ci porterà alla meta, il nostro approdo sicuro. Tenete bene a mente: cose, persone, sicurezza sono la formula necessaria contro ogni minaccia cyber.

 

La partnership con Inser e il risk managment
Abbiamo a cuore gli interessi dell’azienda e il suo benessere, e riteniamo che la sicurezza informatica al giorno d’oggi sia una priorità senza precedenti. È un rischio che non si può affrontare in solitaria, perché non si è mai pienamente preparati, né si dispone dei mezzi necessari. Se ci pensiamo, il cyber risk è esattamente come il doping sportivo: riesce ad essere sempre un passo avanti e a sottrarsi ai controlli. Per questo motivo servono gli esperti di settore, che insieme alle aziende sono in grado di consolidare un’alleanza di ferro contro i rischi reali. Il viaggio di cui abbiamo parlato diventerà così una partnership forte: insieme pianificheremo la strategia, organizzeremo il risk management su misura per l’azienda, affronteremo le sfide per proteggere cose e persone dalle minacce del mondo virtuale.

 

Siamo infatti consapevoli che ogni destinazione di viaggio, col tempo, si trasforma nella tappa iniziale di un successivo, bisogna sempre essere pronti a ripartire, a rimettersi in gioco aggiornando il nostro bagaglio a mano sulla base delle precedenti esperienze maturate. Facciamolo insieme.

News


Verlingue entra nel mercato italiano e rafforza la sua posizione in Europa: conclusa l'acquisizione della partecipazione di maggioranza di ISA in INSER

Verlingue entra nel mercato italiano e rafforza la sua posizione in Europa: conclusa l'acquisizione della partecipazione di maggioranza di ISA in INSER

Verlingue acquisisce la partecipazione di maggioranza di ISA in INSER

Verlingue entra nel mercato italiano e rafforza la sua posizione in Europa: conclusa l'acquisizione della partecipazione di maggioranza di ISA in INSER

Verlingue annuncia l’acquisizione di INSER S.p.A. In linea con il piano strategico Verlingue 2024, il Gruppo francese consolida l’obiettivo di costruire un grande gruppo europeo di intermediazione assicurativa, a conduzione familiare e indipendente.

Gli obiettivi della partecipazione sul mercato italiano parlano chiaro:

·       Verlingue sceglie l'Italia come quinto Paese di espansione dopo la Francia, la Gran Bretagna, la Svizzera e il Portogallo;

·       INSER rappresenta la 7a acquisizione a livello internazionale in soli 7 anni;

·       Verlingue diventa azionista di maggioranza del broker INSER, uno dei principali intermediari assicurativi indipendenti italiani;

·       l'azionista storico, ISA, rimane quale socio di minoranza per continuare a supportarne il percorso di crescita sul territorio italiano;

·       tutti i 160 collaboratori di INSER entrano a far parte di Verlingue, il cui fatturato internazionale rappresenta ora il 35% del fatturato.

 

Fondata nel 1979 a Trento, INSER S.p.A. rappresenta uno dei principali player indipendenti nel mercato italiano dell'intermediazione assicurativa. La sua attività si concentra in particolare sui rischi aziendali e sul settore degli appalti pubblici. Il broker italiano, sviluppatosi attraverso una mirata crescita organica ed un programma strategico di acquisizioni, impiega oltre 160 collaboratori distribuiti in 8 sedi uffici nel Nord Italia (Trento, Brescia, Parma, Milano, Bergamo, Vicenza, Udine) e nel Centro Italia (Rieti).

 

Verlingue entra in un importante mercato strategico come quello italiano, realizzando la sua settima acquisizione al di fuori della Francia in soli sette anni, che hanno visto il Gruppo francese approdare in Svizzera (2016, 2017 e 2019), nel Regno Unito (2018) e in Portogallo (2020 e 2022).

 

Questa operazione sul mercato italiano consolida e accelera l’attuazione del Piano Strategico 2024 del Gruppo Adelaïde: l’obiettivo è quello di posizionarsi come broker di riferimento sul mercato italiano per le micro imprese, le PMI, le grandi imprese e gli enti pubblici. Un passo importante che garantisce sempre più una dimensione europea al Gruppo di intermediazione assicurativa francese, una realtà indipendente a conduzione familiare, al servizio di una clientela sempre più internazionale.

 

La partnership siglata prevede che Verlingue diventi il socio di maggioranza di INSER, mentre l’azionista storico, ISA, rimarrà con una quota di minoranza, continuando a supportarne il percorso di crescita sul territorio italiano.

 

Giorgio Franceschi, Amministratore Delegato di ISA, ha dichiarato: "Siamo molto soddisfatti di questa operazione. Nel Gruppo familiare Verlingue abbiamo trovato un partner internazionale solido e credibile, che ora contribuirà ad una nuova fase di sviluppo di Inser, partecipata storica ed importante di ISA, che abbiamo accompagnato nel suo percorso di crescita e in cui continueremo ad essere presenti. La partnership tra Verlingue e ISA rappresenta una grande opportunità di creazione di valore a beneficio di clienti, collaboratori e di tutto il territorio”.

 

Pierpaolo Ruggeri, Amministratore Delegato di INSER, ha così commentato la partnership: "Il progetto europeo di Verlingue è entusiasmante e l’Italia rappresenta un Paese strategico. Grazie alla collaborazione riusciremo a rafforzare il nostro percorso di sviluppo, sia attraverso una crescita organica sia tramite acquisizioni mirate, per consolidare il nostro posizionamento e offrire un servizio di grande qualità ai nostri clienti."

 

Benjamin Verlingue, Direttore generale delegato del Gruppo Adelaïde: "Sono lieto che Adelaïde si espanda in Italia, che rappresenta il quarto mercato assicurativo europeo. Questa operazione apre molte prospettive positive per i nostri clienti, che sono sempre più internazionali. In un settore in via di consolidamento, essere broker assicurativi a conduzione familiare, con una visione ambiziosa e a lungo termine, ci permette di proporre un progetto attrattivo per i team che decidono di unirsi alla nostra avventura. Sono felice che INSER e ISA abbiano fatto questa scelta."

 

Anne-Jacques de Dinechin, Direttore generale di Verlingue: "Il nostro successo a livello internazionale si basa su team di gestione locali forti in ogni Paese. Con l'acquisizione di INSER, integriamo nel Gruppo un team di esperti impegnati che parteciperanno pienamente alla nostra ambizione di diventare uno dei principali attori in Europa."

 

A proposito di Verlingue

Intermediario assicurativo specializzato nella tutela delle aziende, Verlingue è una filiale del Gruppo Adelaïde. Impegnata al fianco degli imprenditori, l'ambizione di Verlingue è di rendere la gestione dei rischi aziendali e la tutela dei collaboratori una vera leva di creazione di valore e di performance per i suoi clienti. Con sedi in Francia, in Portogallo, in Svizzera, nel Regno Unito e in Italia, e presente attraverso i suoi partner in più di 100 Paesi, Verlingue accompagna i suoi clienti sul lungo termine e in ogni momento, per capirli al meglio e anticipare i nuovi rischi con l'obiettivo di progettare e gestire, insieme a loro, soluzioni semplici ed efficienti per tutelare le loro attività (rischi aziendali) e i loro collaboratori (protezione sociale complementare e pensionistica).

1.350 collaboratori, di cui 550 a livello internazionale

2.350 M€ di premi negoziati per conto dei suoi clienti

Presente in 5 Paesi in Europa

News


Webinar su

Webinar su "Il Clima come Fattore di Rischio": Inser in Collaborazione con Confindustria Bergamo

Webinar su "Il Clima come Fattore di Rischio": Inser in Collaborazione con Confindustria Bergamo

Webinar su

Comprendere le dinamiche climatiche e le loro conseguenze non è solo un dovere ecologico, ma è fondamentale per la gestione dei rischi aziendali.

In un mondo sempre più sensibile alle questioni ambientali, comprendere le dinamiche climatiche, le loro conseguenze e le possibili soluzioni di tutela assicurativa è diventato una priorità per le aziende. Questo non solo aiuta a proteggere le attività produttive e le persone, ma può anche favorire la creazione di sinergie aziendali tra chi si occupa degli aspetti finanziari, assicurativi e del risk management degli eventi naturali.

 

Per approfondire questi temi, l'area Energia, Sicurezza, Ambiente e CSR e l’Area Credito e Finanza di Confindustria Bergamo, in collaborazione con Inser, ha organizzato un webinar intitolato "Il clima come fattore di rischio: aspetti scientifici, gestione dell'evento avverso e risposte assicurative". L'evento si è tenuto il 23 giugno.

 

Il programma della giornata ha incluso:

- Ore 10.00: Saluti e introduzione.

- Ore 10.15: "Il rischio climatico per le aziende; quanto può essere importante? La situazione in Lombardia”, a cura di Mario Martina, Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia.

- Ore 11.00: "Dal rischio all'emergenza: tecniche d'intervento nella gestione del danno da alluvione", presentato da Carolina Balbusso, responsabile marketing e comunicazione di BENPOWER.

- Ore 11.40: "Quali risposte dal mercato assicurativo, la proposta di Confindustria Bergamo", con il contributo di Marco Piasini, Inser Broker.

- Ore 12.00: Dibattito e conclusione.

 

Questo webinar ha offerto un'opportunità preziosa per acquisire una comprensione più profonda dell'integrazione dei rischi fisici e climatici nell'ambito ESG.

News


Inser spa al fianco di GioloCenter per “Emozioni in Corsa”

Inser spa al fianco di GioloCenter per “Emozioni in Corsa”

Inser spa al fianco di GioloCenter per “Emozioni in Corsa”

Inser spa al fianco di GioloCenter per “Emozioni in Corsa”

Inser spa ha sponsorizzato la 7° edizione di “Emozioni in Corsa” di Giolocenter, un evento che ha saputo coniugare solidarietà, sport e divertimento.

Inser spa è entusiasta di aver supportato la 7° edizione di “Emozioni in Corsa”. Questa iniziativa benefica ha permesso di raccogliere circa 26.000 euro, portando così l'importo totale raccolto in sette edizioni a oltre 140.000 euro. Questa somma considerevole sarà devoluta principalmente alla Fondazione Città della Speranza, realtà che promuove lo studio, l’attività didattica, la ricerca scientifica e l’assistenza nel campo di tutte le patologie infantili, prioritariamente nel campo delle patologie oncoematologiche pediatriche. In Inser siamo grati a GioloCenter srl, il creatore di questa nobile iniziativa, per averci fatto partecipare e ci rallegra sapere che il nostro sostegno, unitamente a quello degli altri sponsor, ha permesso di coprire le spese dell'evento, così da poter destinare interamente l'incasso delle iscrizioni alla beneficenza.

 

L’edizione di quest’anno di “Emozioni in Corsa” ha segnato un altro trionfo, con 3000 partecipanti creando una serata carica di emozioni, incentrata sulla solidarietà e sulla gioia del ritrovarsi. Un'affascinante ondata di rosa, il colore delle magliette di quest'anno, ha invaso i percorsi di 4 e 10 km per le strade di Albignasego, arrivando fino alla zona industriale dove GioloCenter aveva preparato un punto di ristoro.  Quest'esperienza unica, in cui sport, solidarietà e intrattenimento si intrecciano, evidenzia il profondo impegno di Inser spa nel sostenere iniziative di responsabilità sociale d'impresa.

News


Inser Spa partner di Enactus Italia nella mission di migliorare il mondo

Inser Spa partner di Enactus Italia nella mission di migliorare il mondo

Inser Spa partner

di Enactus Italia

nella mission

di migliorare il mondo

Inser Spa partner di Enactus Italia nella mission di migliorare il mondo

Il 25 maggio presso il Festival dell’economia di Trento

Inser Spa, da sempre impegnata nel supporto e nella consulenza alle aziende, ai nuovi imprenditori e a coloro che si affacciano nel mondo del lavoro, il prossimo 25 maggio sarà a Trento presso il Festival dell’economia in occasione della settima edizione della National Competition di Enactus Italia, in qualità di partner del progetto.

 

Enactus è nata nel 2016 e ha un’importante mission: migliorare il mondo coinvolgendo una nuova generazione di leader imprenditoriali, sviluppare insieme a loro innovazione e sostenibilità ambientale. Sono obiettivi che vengono raggiunti avvicinando studenti universitari e docenti a rinomati leader aziendali, colmando il divario tra il mondo accademico e quello professionale

 

Come partner del progetto di Enactus Italia, Inser Spa condivide la visione di un mondo migliore attraverso l'innovazione e il saper fare impresa con un occhio di riguardo alla sostenibilità, al supporto delle aziende e dei nuovi imprenditori, e offre servizi assicurativi e di consulenza al fine di sostenere i propri clienti per superare le sfide di un settore in continua evoluzione.

 

Siamo convinti che il mondo abbia bisogno del supporto delle nuove generazioni, di promuovere l'innovazione e il saper fare impresa, di creare impatti positivi sulle persone, sul Pianeta, sullo sviluppo e sulla prosperità. Siamo dunque fieri di far parte del progetto e di contribuire a plasmare un futuro migliore attraverso la collaborazione e il supporto alle iniziative sostenibili e responsabili.

 

Tutte le info dell’evento qui.

News